Crea sito

 

Ancora non siamo arrivati a  metà partita, eppure siamo già sul 19-0, un punteggio finora raggiunto soltanto nel celebre incontro di ping pong  disputato da Forrest Gump contro la temibile atleta Mary (nella foto).


A ripetere l’impresa del talentuoso eroe da Oscar a stelle e strisce, sono stati i Consiglieri Comunali tiburtini: per la diciannovesima volta di fila in Consiglio  è mancato il numero legale e sui comodi e caldi banchi dell'aula non c’erano neanche gli Assessori. No, non credo si possa definire sega di classe.
Il Sindaco invece c’era ma non si vedeva, protetto dal mantello dell’invisibilità donatogli da Harry Potter il giorno della sua elezione e mai dismesso.
Del resto in campagna elettorale l’aveva detto: “E' ora di farla finita!”
Infatti ipse dixit, non si è smentito: non ha mai fatto una mazza!

E così da mesi i consiglieri comunali non producono atti amministrativi pur continuando a percepire i gettoni di presenza.

Tiburtino arepijate!
Non lasciarti sconfiggere come la dolce Mary e firma l’esposto di Gianni Innocenti alla Corte dei Conti: almeno togliamogli il bottino!
Il tempo perso e le occasione sciupate per fare di questa città un posto migliore, beh quelli non li restituirà nessuno: la prossima volta, quando metti la X, ricordati che non stai giocando Siena-Torino alla Snai.

(Per firmare l’appello apponi qui sotto o spedisci alla mail leonardi.damiano@gmail.com:  Nome, Cognome, Indirizzo di residenza, n. carta di Identita e Comune di Emissione.
Per seguire lo sviluppo della vicenda http://www.gianniinnocenti.org/)

Alla Procura regionale del Lazio della Corte dei Conti.
Via A. Baiamonti 25 – 00195 Roma

I sottoscritti Cittadini residenti in Tivoli (Roma), rappresentano alla Procura regionale del Lazio della Corte dei Conti che in data 27 agosto 2012 si è svolta la diciannovesima seduta consecutiva del Consiglio comunale di Tivoli nella quale è mancato il numero legale. Nessun rappresentante della Giunta in carica era presente, Sindaco compreso. All’ordine del giorno erano iscritti 24 punti in seconda convocazione e due in prima.
Da 19 sedute non viene eletto il Presidente dell’Assemblea ogni volta convocata e presieduta dal Presidente Vicario.
Sono ormai mesi che i Consiglieri comunali non producono atti in Consiglio o nelle Commissioni consiliari pur continuando a percepire i previsti gettoni di presenza.
Il Comune di Tivoli deve inoltre rimborsare, ad ogni seduta di Consiglio o Commissione consiliare, gli importi relativi alle convocazioni dei Consiglieri dipendenti di imprese.
I sottoscritti si rimettono all’organismo revisore affinché valuti se nella fattispecie di tale situazione si ravvisi danno erariale nei confronti della cittadinanza residente nella Città di Tivoli.
Nel ringraziare ci è gradito avanzare distinti saluti.